Wall Street Journal 

Researchers in Italy Found Bergamot Lowered Blood Cholesterol
In Some Studies, Daily Supplements Were Effective; Larger Independent Studies Are Needed
ENLARGE Yellow bergamot fruit are rich in flavonoids. Reserveage Nutrition By Laura Johannes

Read More

Jan. 19, 2015 4:35 p.m. ET

Jay-Williams-PhD-Blog

Potent Cholesterol-Lowering Properties Found in Italian Citrus Fruit On Jan 30
It is well known that cholesterol-lowering medications, commonly known as statins, have a long list of side-effects including muscle pain, memory loss, weakness, difficulty sleeping, and drowsiness. Finding a natural and safe cholesterol reducing alternative is a topic of increased interest in the health and research world. A recent Wall Street Journal investigation into the clinical effectiveness of extracts from an Italian Citrus fruit known as Calabrian bergamot on lowering blood cholesterol revealed several striking facts. According to recent research studies, high dose, high concentrations of the bergamot plant have been validated as effective in lowering blood cholesterol. There is now evidence pointing to levels of 38% Bergamot Polyphenol Fraction (BPF) being effective cholesterol reducers with minimal side effects.

The WSJ story cited research led by Professor Vincenzo Mollace of

La Stampa – Il bergamotto riduce il colesterolo.

Ci sono agrumi come il Bergamotto che possono essere utilizzati nel controllo del colesterolo Forse ti interessa anche +La Rosa canina riduce il rischio di malattie cardiache +Contro il colesterolo, lievito di riso rosso. L’alternativa alle statine +Statine utili anche contro l’ictus +Statine utili nel ridurre l’aterosclerosi +Fitostanoli più efficaci per ridurre il colesterolo Come le statine, il bergamotto potrebbe essere utilizzato con efficacia per ridurre i livelli di colesterolo “cattivo” e aumentare quelli di colesterolo “buono”. Lo studio italiano. Continua a leggere

25 Settembre 2012 Link

The Sun UK – New pill made from the intensely bitter bergamot fruit fights tummy flab and cholesterol.

EXCLUSIVE By EMMA LITTLE, Health and Science Editor Published: 23rd September 2012 A WONDER pill to fight belly fat hit the UK yesterday. The drug — made from a vile-tasting fruit — is also a breakthrough in the war on cholesterol. It contains concentrated juice from the intensely bitter bergamot — which is used in cooking in Calabria, southern Italy. Heart experts intrigued by locals there rarely suffering coronary disease claim to have traced it to the fruit. Analysis revealed it is packed with chemicals called polyphenols. These work together to open up arteries and increase blood flow — helping the body to burn fat more efficiently. Tiny amounts of the juice cut blood sugar levels by a fifth in tests, boosting people’s metabolisms

23 Settembre 2012

Express.co.uk – Add a bergamot to your five a day.

Bergamot could be key to beating cholesterol, according to research Saturday September 22,2012 By Jo Willey Have your say(0) AN Italian fruit could be key to beating cholesterol, according to research. Scientists have found that the Calabrian citrus bergamot reduces “bad” cholesterol and improves “good” cholesterol. It is claimed it can even help patients taking heart pills to slash their dose. Research led by the University Magna Graecia in southern Italy and published in the International Journal of Cardiology, showed that the fruit could significantly help the eight million Britons who take cholesterol-busting drugs

22 Settembre 2012

Calabria on Web – Il bergamotto dei desideri.

Nasce solo nella zona compresa tra Villa San Giovanni e Monasterace, tra il Mar Tirreno e lo Ionio, dove, nei mesi primaverili, il suo profumo diventa inebriante. Forma e colore richiamano quelle del pompelmo, ma le sue proprietà benefiche vanno molto oltre. E’ il bergamotto; fino ad oggi “oggetto di desiderio” in particolare da parte dell’industria cosmetica, farmaceutica e alimentare, adesso “irrompe” quale fattore fondamentale della prevenzione cardiovascolare e del vivere sano. La ricerca cardiologica lo accoglie e lo celebraper le sue componenti che sono in grado di incidere positivamente sui fattori di rischio, in particolare le dislipidemie, abbassandone il livello. Il bergamotto (Citrus Bergamia Risso) appartiene alla famiglia delle Rutacee ed è una pianta endemica della costa Jonica della Calabria. L’olio essenziale consta di una frazione volatile, che costituisce circa il 93-96% dell’intero olio e di un residuo non volatile, che costituisce il rimanente 4-7%. E’ un agrume singolare, con un profilo unico di flavonoidi e di flavonoidi glicosilati ( neoeriocitrina, la neoesperidina, la naringina, la rutina, la neodesmina, la rhoifolina e la poncirina) presenti sia nel suo succo che nell’ albedo (pellicola interna spugnosa della buccia degli agrumi, di colore bianco-giallognolo). Proprio la composizione chimica di questi flavonoidi, oltre al loro contenuto particolarmente elevato, differenzia il bergamotto dagli altri agrumi, giocando, soprattutto, un ruolo importante nel migliorare l’aterosclerosi grazie ai loro effetti anti antiossidanti ed anti-infiammatori. Significative, al riguardo, le parole di uno dei nomi più autorevoli della cardiologia italiana, il professore Livio Dei Cas: “Probabilmente, neanche voi calabresi vi rendete conto di quello che avete in mano”

8 Settembre 2012 Link

Stile Naturale – Il bergamotto l’agrume italiano “pero del Signore”.

Oggi il bergamotto è coltivato anche in Costa d’Avorio, Argentina, Brasile ma la qualità dell’essenza ottenuta non è comparabile con quella dei bergamotti calabri

I l bergamotto, classificato come Citrus Bergamia Risso, è un agrume italiano del genere Citrus. Non se ne conosce l’esatta genesi: il suo colore giallo indicherebbe una derivazione per mutazione genetica a partire da specie agrumarie preesistenti, quali limone, arancia amara o limetta. Anche la sua collocazione sistematica ha generato molte controversie tra i botanici: alcuni lo classificano come specie a sé stante, mentre altri lo indicano come sottospecie dell’arancio amaro. Alcune leggende fanno derivare il bergamotto dalle isole Canarie, da cui sarebbe stato importato ad opera di Cristoforo Colombo, altre fonti propendono per Cina, Grecia o Spagna. Si narra la storia del moro di Spagna che ne vendette un ramo ai signori Valentino di Reggio (in Calabria) ed essi lo innestarono su un arancio amaro in un loro possedimento nella contrada “Santa Caterina”. È comunque probabile che la pianta sia autoctona della Calabria.

3 Settembre 2012 Link

Medical TRIBUNE UK – Bergamot orange a natural supplement for chloesterol control.

Bergamot orange a natural supplement for cholesterol control

Rajesh Kumar

An Australian cddiolocist has found [, u natural aìly in his tight against .{ \metabolic disorders – d extrèct o[ the bergamot ormge, an Italian citrus fruit which has Iong been believed to Possess heat health benefits. Dr. Ross Walker, who rms a Private practice in Sydney, said he has successfully used the extract in about 700 of his registered patients who are overweight with dyslipidemia and elevated blood sugar levels. Within a few weeks of starting the supplement, some of those patients have totally avoided the need for statiro while others have reduced their statin dose to control dysIipidemia. As a bonus outcome, their blood glucose and middle obesity have also significmtly reduced, said Walker His findings are consistent with those of an mpublished clinical study conducted in Italy involving more than 200 Patients with hypertipidemia. In the study, 1 month’s supplementation with bergamot reduced LDL cholesterol by 39 percent and blood sugtby 22 percent, and raised HDL cholesterol by 41 percent.

May 2012

NewNotizie.it – Bergamotto Dop efficace contro il colesterolo e benefico per la salute.

Bergamotto per ridurre il colesterolo. Non solo un’essenza nelle profumerie e nella cosmetica, ma anche un importante utilizzo nell’industria farmaceutica. Il Bergamotto Dop, la cui raccolta si sta conducendo in questi giorni in Calabria, contiene dei principi attivi che inibiscono la produzione del colesterolo nel sangue, ma non solo. La scoperta arriva dall’Università di Cosenza. Proprietà antisettiche e antibatteriche. Il Bergamotto, il cui frutto è una sorta di incrocio tra diversi agrumi (arancia, pompelmo e limone) è già ampiamente impiegato nella cosmesi sotto forma di essenza per rendere il profumo dei prodotti più gradevole al naso. Ma le caratteristiche di questo agrume lo rendono utile in molte preparazioni farmaceutiche per il suo potere antisettico e antibatterico. Ora, lo studio italiano ha individuato un componente, presente solo nel succo di bergamotto, in grado di inibire la produzione del colesterolo nel sangue, che causa la formazione sulle pareti delle arterie di placche e l’ostruzione dei vasi sanguigni. Innumerevoli benefici per la salute. L’essenza del bergamotto viene usata anche per la produzione di lozioni antiforfora e saponi ad alto potere disinfettante ed ha un potere antidolorifico e cicatrizzante. Svolge numerose funzioni: stimolante dell’appetito e delle funzioni epato- pancreatiche; contrasta colecistiti, tachicardia e ipertensione arteriosa; è utile nelle stomatiti, gengiviti e faringotonsilliti. Il bergamotto è impiegato nell’industria alimentare e dolciaria come aromatizzante ed è efficace contro le zanzare ed altri insetti. Adriana Ruggeri

17 Febbraio 2012